You are here Home News

Ultime

There are no translations available.

La moderna comunità antiochense nasce e si sviluppa a partire dal 1750. I primi abitanti (censiti nel 1754 in 302 con 2380 pecore, 3213 capre, 440 vacche e 39 cavalli) ingrandiscono il primo nucleo abitato sorto intorno alla chiesa del Santo dopo la riconsacrazione della chiesa nel 1102 ad opera dei monaci vittorini. Nasce dal primo momento l'esigenza di restituire alla chiesa originaria e al suo luogo natale il santo corpo del Martire. Il Conte Raffaele Porcile, la Sacra Religione dei SS. Maurizio e Lazzaro ed il consiglio comunitativo con delibera del 1802, supplicano il Vescovo e il Capitolo per la restituzione.  Leggi l'articolo da Annali 2009: 

 pdf_small.gif Le Reliquie della Comunità

  

 
There are no translations available.

 Nel 1926 il ponte era girevole e destava grande meraviglia il "riavvicinamento tra il ponte vetusto, gli avanzi dell'antica strada romana, la moderna strada nazionale e il nuovo mezzo di locomozione". 

 pdf_small.gif La linea ferroviaria del 1926 

Vai alla galleria fotografica

 

 
There are no translations available.

Annali 2009 Conferenza - Celebrazione del 250° anniversario della commenda sull'Isola di Sant'Antioco all'ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro
 
There are no translations available.

Video della Presentazione Annali 2009 Conferenza - Celebrazione del 250° anniversario della commenda sull'Isola di Sant'Antioco all'ordine dei SS. Maurizio e Lazzaro
 
There are no translations available.

Il 27 gennaio 1995 veniva istituita a Sant’Antioco la separata sezione d’archivio, ospitata dal 9 Aprile 2000 in via Castello 2, nei locali dell’ex Caserma dei Carabinieri a Cavallo.

 
There are no translations available.

I Catalani sbarcarono a Palma de Sols (cioè a Sant'Antioco)

Come dimostrano le antiche carte del XV e XVI secolo l'Isola di S.Antioco (prima di chiamarsi tale) era nota agli antichi naviganti come Palma de Sols. Ci dice Cluverius:

 
More Articles...
Page 4 of 6