Sei qui: Home Rassegna stampa L'archivio storico approda su Internet
PDF  Stampa  E-mail  Domenica 04 Marzo 2001 01:00

L'archivio storico comunale, gestito dalla cooperativa "Studio 87" approderà a Pisa per la sesta conferenza europea degli archivi. Un appuntamento importante, che si svolgerà dal 30 maggio al 2 giugno, e che coronerà l'importante lavoro svolto in questi ultimi anni dalla struttura che conta oggi nove soci e diciassette dipendenti e che gestisce gli archivi storici di diversi comuni del Sulcis-Iglesiente.

Una professionalità acquista sul campo, con l'esperienza che è maturata in mezzo ai segreti storici del territorio. Ne è passato del tempo da quando la cooperativa organizzava "L'oscar della radio" e i tornei estivi di "Beach Volley". Oggi spazia fra mostre storiche e convegni internazionali, siti internet e laboratori didattici. Si parte dunque dall'appuntamento con la conferenza europea degli archivi. «Andremo a valorizzare nuove professionalità che stanno emergendo nel settore dell'informatizzazione _ ha detto Il presidente Marco Massa _ presenteremo gli inventari realizzati con il software "Arianna" realizzato dal centro di ricerca informatica della scuola normale superiore di Pisa di cui è presidente onorario Carlo Azeglio Ciampi. Si tratta di un prodotto che rappresenta un ottimo risultato sul piano dell'archivio e degli inventari sulle documentazioni raccolte ma è senza dubbio un forte veicolo pubblicitario per la valorizzazione dell'isola di Sant'Antioco anche sotto il profilo turistico». In pratica, la storia di Sant'Antioco e dunque la documentazione raccolta nell'archivio potrà essere consultata via internet da qualsiasi parte del mondo. Sul fronte scolastico invece, il prezioso lavoro della cooperativa ha consentito, attraverso un laboratorio didattico, alle scuole cittadine di accedere alla documentazione comunale sulla base delle esigenze didattiche. Nuovi strumenti formativi dunque associati a nuovi metodi di ricerca. Non è un caso quindi che il ministero dei beni culturali abbia deciso di inserire nel programma delle manifestazioni della terza settimana per la cultura anche la mostra "Se una sera d'inverno un viaggiatore" in corso presso il centro culturale di piazza De Gasperi, dedicato al viaggio di La Marmora e ai documenti degli archivi storici del territorio. Stefano Garau

la Nuova Sardegna